La stimolazione sensoriale per l’unità armonica della persona

3394086022_242d648b00_n

Nei giorni scorsi mi è caduto l’occhio su un programma televisivo per piccini. La cosa che mi ha impressionato è che invitasse i bambini a riempire delle campiture di colore, premendo dei tasti.

La cosa peggiore che si può fare ad un bambino, per impedirgli di crescere, è evitargli l’uso del tatto e del gesto fisico legato ad un risultato visivo. Oggi si privilegia molto il senso visivo, a sfavore di altri sensi, ma questo ha delle conseguenze notevoli nella vita dei nostri figli. Per questo motivo oggi proseguo la pubblicazione della mia tesi di laurea attinente la sociologia delle ARTI che, guarda caso, tocca l’argomento tattile.

CONTINUA A LEGGERE

Se vivi, le cose succedono

Una delle prime cose che ho appreso, nel mio percorso formativo è che noi siamo quello che diciamo di essere. Tutto quello che diciamo dopo “Io sono…”

Alla fine di un percorso di 15 giorni definii anche lo scopo della mia vita che era, ed è tutt’ora:

”Sono Susanna, lo scopo della mia vita è essere felice, gioire nel dare e riceve amore, sapendo che ogni giorno posso fare un passo in più!”

CONTINUA A LEGGERE