Ventiduesimo dono per te!

costa-concordia-naufragio

Che fanno tutti i nodi?

Beh non è che te lo dico per dirtelo. Te lo dico perché  è trascurando dei nodi che ho perso un sacco di cose, di beni.

E ho affidato la mia vita ad altri.

Perché pensare di prendere responsabilità non era il mio forte all’epoca.

Fatte servi’ (si dice a Roma), assumiti sempre le tue responsabilità.

Io per evitarle ho fatto di peggio.

Solo quando mi sono assunta le mie responsabilità, sono cresciuta e mi piace essere diventata ciò che sono. Una persona in crescita che si gode il viaggio.

CONTINUA A LEGGERE

Ventunesimo dono per te!

scimmia-simpatica

Leggere e comprare libri mi fa sentire ricca, nel flusso. A te? Se sei curioso stai un pezzo avanti.

Fatti tentare, sbircia, leggi, apprendi. Se qualcuno ti raccomanda un libro leggilo, poi se non ti piace digli il perché.

Fai lo stesso con un film, un ristorante, un cibo, un luogo.

Non farti bastare le esperienze degli altri.

A me le figlie hanno insegnato un sacco.

E sappilo, forse non ti hanno avvertito, ma se non sei almeno poco poco curioso, sei morto!

CONTINUA A LEGGERE

Ventesimo dono per te!

dddds

Questo è quello che avevo scritto un po’ di tempo fa… poi mi sono accorta che  non toccava un punto nevralgico, ma intanto dacci un’occhiata.

Ma mantieni la lucidità. Resta freddo dentro, non far salire di giri il motore, potresti disperdere la concentrazione e perdere di efficacia. Io riesco a diventare granito. Se riesci, sorridi dentro, non fuori, o ti becchi un cazzotto.

CONTINUA A LEGGERE

Diciannovesimo dono per te!

eckhart_tolle

Ho scelto di postare un video di Youtube così com’è, senza aggiungere molto.

Eckhart è nato nel 1948, ma se vedete questo video rimarrete impressionati per ciò che dice, per come lo dice e l’assenza di segni d’espressione sulla sua pelle. E’ come se il suo tempo fosse un eterno presente.

Ha messo in pratica, a mio avviso s’intende, l’assenza dell’ego, cosa che ricercano i monaci buddisti e anche molti altri esseri umani con tante discipline, yoga, meditazione, filosofia Zen…

CONTINUA A LEGGERE

Diciottesimo dono per te!

Comincia a star calmo tu. E se qualcuno ti fa girare gli zebedei, chiediti perché.

Io c’ho fatto caso. Quando mi girano è perché non sto bene con me in quel momento.

E se qualcuno “m’ha fatto arrabbiare” è perché ho qualcosa in sospeso con me, prima di tutto. E l”’altro”, me la smuove, come un calcolo renale. Che poi i calcoli renali o epatici si formano con la rabbia, quindi, tutto torna.

CONTINUA A LEGGERE

Diciassettesimo dono per te!

il_soffio_della_vita

Se non avessi avuto coraggio, oggi non sarei qui.

Già anni fa sarei stata un trafiletto con l’ennesimo suicida.

Tu dirai che ci vuole coraggio per ammazzarsi. Ma ammazzarsi è una rinuncia e io non rinuncio. Mai. Non rinuncio alla speranza. Non rinuncio a tirarmi su le maniche e a sporcarmi, con la vita, la polvere, i colori.

La vita è un dono troppo bello per sprecarlo, soprattutto a lamentarsi di ciò che non si ha.

CONTINUA A LEGGERE

Sedicesimo dono per te! DO IT!

Bersaglio_Arco

L’infelicità è peggio della sfiga (che tra l’altro a mio avviso non esiste).

Se pensi di sfangarla con le scorciatoie, la vita ti manda il conto e la fattura raccomandata. Peggio di Equitalia insomma, mi sono spiegata?

Muoviti, dai aria al letto, vedi le cose in un’altra prospettiva. ALZATI, Non stare lì seduto a non fare. Fai. Magari sbaglia ma fai. Da qualcosa dovrai pur cominciare. Io per anni mi sono portata avanti il lavoro, nel senso che nella mia vita ho fatto un sacco di errori. Di cazzate, ma una sull’altra, eh! Sono espertissima di errori.

CONTINUA A LEGGERE

Quindicesimo dono per te!

Non hai idea quante cose si possano creare in un po’ di anni. Ho tirato su due figlie che sono dei capolavori… pensa che il Louvre  è invidioso!

Va be’, ho un po’ esagerato, ma ti assicuro che in un po’ di anni puoi fare di tutto.

Io ho creato pupazzi dalla carta di giornale e vestiti vecchi, di cui sono orgogliosa. Per creare ci vuole coraggio, perseveranza e amore. Puoi tirar su una casa con le tue mani (e la guida di un capomastro), o puoi cambiare lavoro. Io sono stata: barista in un jazz club, attrice, burattinaia, marionettista, scrittrice, tata, baby sitter, negoziante, commediante, assistente fotografa, rappresentante, manager, coach, trainer (e non finisce qui). Puoi cambiare città, abitudini (quelle brutte) e iniziare a godersi la vita!

CONTINUA A LEGGERE

Quattordicesimo dono per te!

ipad_paniere

Non mi interessa del paniere dell’Istat, tra l’altro, se dobbiamo scherzare, visti gli ultimi tempi,  il mio culo è più grande e piace di più.

Parlando seriamente io credo sia tempo di tornare a ciò che ha un senso qui in Italia.

Altro che mega impianti tossici, qui c’è da tornare alla campagna. C’è da scollocarsi.

Penso farò una gita d’istruzione in Germania all’eco-villaggio di Sieben Linden.

CONTINUA A LEGGERE

Tredicesimo dono per te!

16

Ma veramente veramente? Non per crearti dubbio, ma la vita che stai facendo è quella che sogni? In ogni caso, stai viaggiando in quella direzione?

Se hai le idee chiare su ciò che vuoi e sei abbastanza perseverante le cose arrivano. Mica da sole, c’è da lavorarci, ma se è ciò che vuoi, tendi a non accorgerti del mazzo.

Sei nel flusso, allineato con te stesso e vivi alla grande.

La perseveranza, che a volte può diventare resilienza se la strada è particolarmente in salita, è una grandissima cosa. Viaggia insieme al coraggio e dà forza ai sogni.

CONTINUA A LEGGERE